Sagse a Buenos Aires, Garrisi (CEO Stanleybet): “Lotterie e partnership, pronti per la sfida in Sud America”

ROMA – Stanleybet è sbarcata per la prima volta in America Latina, al SAGSE di Buenos Aires che si conclude oggi. Tante le novità presentate allo stand del bookmaker di Liverpool, a partire dalla gamma di prodotti sviluppati dalla software house interna, Magellan Robotech, il marchio B2B del Gruppo. Con questo marchio, la società attualmente sviluppa e commercializza prodotti virtuali 3D, sistemi di scommesse self-service, sistemi di vendita al dettaglio e online (piattaforme). Una grande occasione per lo sviluppo in paesi come Argentina, Perù, Colombia, la definisce Giovanni Garrisi, CEO di Stanleybet, in quest’intervista rilasciata ad Agipronews.
1
Stanleybet per la prima volta è presente in un’importante fiera sudamericana. Con quali obiettivi commerciali?Il continente americano è un immenso serbatoio di grandi potenzialità ancora inespresse. La presenza di Stanleybet e della B2B Magellan Robotech, software house interna al Gruppo, al Sagse di Buenos Aires vuole mettere a disposizione delle autorità regolatorie e delle migliori aziende dei paesi del continente americano, l’esperienza di un Leader mondiale presente nei più avanzati mercati del betting and gaming europeo. I recenti progressi del centro studi di Liverpool della Magellan Robotech nel controllo della ludopatia attraverso tecniche di Intelligenza Artificiale, sono il nostro biglietto da visita per le Autorità centrali e regionali degli Stati Americani, inclusa l’Argentina, che vogliano, in futuro, regolare il settore. Se parliamo di obiettivi commerciali, Stanleybet e Magellan stanno già investendo sostanziosamente nella ricerca dei migliori partner locali, sia argentini che delle nazioni di tutto il Sud America.Quali sono i mercati sudamericani sui quali puntate? E con quale strategia: siete lì per fare il gioco da bookmaker o per vendere servizi agli operatori?Entrambi. Ma la presenza di Stanleybet in questi mercati fa da “Flag Presence” per il decollo di Magellan. Su quali mercati puntiamo è ancora un’informazione che non possiamo divulgare. Non è lo stesso per i prodotti: possiamo svelare che partiremo nei mercati Sud Americani con un occhio speciale alle Lotterie, settore nel quale siamo stati esclusi, per esempio in Italia, in violazione del diritto dell’Unione. Come è noto la decisione della Corte di Giustizia del Lussemburgo in merito alla gara del Lotto è imminente: noi crediamo sia stata illegittima e che abbia escluso Stanley da un ricco mercato. 

NT/Agipro

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *