Sale giochi, sale scommesse e sale bingo, BOZZA DPCM: no alla chiusura, ma attività consentite dalle ore 8 alle ore 21. Ecco la BOZZA con tutte le misure anti contagio da Covid-19

Tra poco il premier Giuseppe Conte illustrerà il nuovo DPCM in diretta. Ecco le misure anti Covid-19 contenute nella bozza:

SALE GIOCHI, SALE SCOMMESSE E SALE BINGO

“Le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite dalle ore 8 alle ore 21. çp si legge nella bozza del nuovo dpcm del governo con le misure anti contagio da Covid. L’apertura è consentita a condizione che le Regioni e le Province autonome abbiano preventivamente accertato la compatibilità dello svolgimento delle suddette attività con l’andamento della situazione epidemiologica nei propri territori e che individuino i protocolli o le linee guida applicabili idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in settori analoghi; detti protocolli o linee guida sono adottati dalle Regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli o nelle linee guida nazionali”.

1
Continua la lettura di “Sale giochi, sale scommesse e sale bingo, BOZZA DPCM: no alla chiusura, ma attività consentite dalle ore 8 alle ore 21. Ecco la BOZZA con tutte le misure anti contagio da Covid-19”

Regione Piemonte nuova ordinanza su emergenza Covid-19: “Consentite attività di sale giochi, sale scommesse e sale Bingo rispettando norme del DPCM e Linee guida nazionali”. Ecco l’ORDINANZA integrale

“Assunto il parere di compatibilità epidemiologica di cui in premessa, le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo sono consentite nel rigoroso rispetto dell’articolo 1, comma 1, lettera l, del D.P.C.M. del 13 ottobre 2020 e della scheda tecnica “Sale slot, sale giochi, sale bingo e sale scommesse” contenuta nelle “Linee guida per la riapertura delle Attività Economiche, Produttive e Ricreative” allegate sub 1 al presente provvedimento”. E’ quanto prevede la nuova ordinanza della Regione Piemonte, nella quale vengono stabiliti il divieto di vendita di alcolici dopo le ore 21, l’obbligo per i ristoranti di tenere un registro quotidiano delle presenze e dei contatti, la chiusura notturna di tutte le attività commerciali al dettaglio da mezzanotte alle 5 e la proroga dell’obbligo per le scuole di verificare che le famiglie abbiano effettivamente misurato la febbre a casa agli studenti. L’ordinanza ha validità fino al 13 novembre prossimo.

1

Emergenza Coronavirus: allo studio misure come coprifuoco dalle 22,00, ma anche chiusura di palestre, parrucchieri, centri estetici, cinema e teatri

Il Comitato Tecnico Scientifico starebbe facendo pressioni sul Governo alla luce degli ultimi dati sul contagio da Covid-19. Il Comitato ha chiesto provvedimenti più restrittivi in tempi rapidi che superino l’attuale DPCM. Tra le misure che potrebbero essere messe in atto, secondo quanto riporta Il Sole24 Ore, un coprifuoco dalle 22,00, come tra l’altro già avviene in alcuni paesi europei e chiusura di alcune attività come palestre, parrucchieri, centri estetici, cinema e teatri. Nel documento non si fa riferimento a sale giochi, sale scommesse, bingo e slot, ma rimane alto il rischio di intervengo anche su queste attività. es/AGIMEG

1

Conte (Premier): “Massima attenzione del Governo agli operatori dell’intrattenimento. Consapevolezza delle difficoltà che stanno attraversando, stiamo studiando misure mirate calibrate sulle varie esigenze”

Massima attenzione da parte del Governo al comparto della ristorazione, e più in generale dei pubblici esercizi e dell’intrattenimento. Questa mattina a Palazzo Chigi il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha ricevuto una delegazione di Fipe-Confcommercio, guidata dal presidente Lino Enrico Stoppani. Durante la riunione il Presidente Conte ha ascoltato le istanze dei rappresentanti di categoria e garantito il massimo sostegno nei confronti del settore. “C’è piena consapevolezza delle difficoltà che gli operatori di questo comparto stanno attraversando a causa dell’emergenza Covid, ci rendiamo conto del grande sforzo che state facendo in questo periodo – ha detto Conte – Da parte del Governo c’è massima attenzione: i prossimi interventi per il settore terranno conto delle specifiche difficoltà. Stiamo studiando misure mirate che saranno calibrate sulla base delle concrete esigenze”. Il Presidente ha poi assicurato che sarà avviato un confronto con i ministri competenti anche sulla base delle proposte presentate da Fipe Confcommercio. cr/AGIMEG

1