Avv. Agnello (legale Stanleybet) ad Agimeg: “A Vibo Valentia i ctd Stanleybet sempre assolti perché il bookmaker è stato ostacolato nell’accesso a sistema concessorio”

“A Vibo Valentia, il Tribunale del Riesame e i giudici monocratici, hanno sempre dissequestrato e assolto i ctd collegati a bookmaker esteri ostacolati nell’accesso al sistema concessorio, laddove viene dimostrata la violazione dei principi comunitari”. E’ quanto ha dichiarato ad Agimeg l’avvocato Daniela Agnello, legale di Stanelybet, commentando la sentenza del Tribunale di Vibo Valentia, che ha assolto il titolare di un ctd, accusato del reato di esercizio abusivo di attività dei trasmissione dati per via telematica di scommesse sportive. “Stanleybet ha ottenuto numerosi casi di assoluzione e dissequestro negli ultimi 14 anni a Vibo Valentia, questo è solo l’ultimo in ordine di tempo, anche se non riguarda un nostro ctd. A seguito delle gare, sia Bersani che Monti, ci sono sempre stati provvedimenti favorevoli di assoluzione con formula piena perché il fatto contestato non sussiste, con conseguente dissequestro del locale e di tutto il materiale informatico. Il Tribunale ha sempre disapplicato la sanzione penale per la prevalenza del diritto eurounitario così come interpretato dalle diverse sentenze della Corte di Giustizia che hanno esaminato l’operatività dei centri StanleyBet e hanno riconosciuto il contrasto con la normativa italiana”, ha concluso l’avvocato Agnello. cr/AGIMEG

 
1

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *