Bando scommesse: testo al Consiglio di Stato ma tempi ancora incerti

Il bando di gara delle scommesse in attesa del vaglio del Consiglio di Stato per il lancio dell’asta da 15mila punti gioco.

Il testo del bando di gara del settore retail delle scommesse è al Consiglio di Stato in attesa di passare al vaglio degli ufffici in questione. Tuttavia, secondo fonti Gioconews, non esiste una data certa e il documento che dovrebbe assegnare 15 mila tra agenzie e corner di betting sul territorio italiano, potrebbe anche tornare indietro all’Agenzia delle Dogane dei Monopoli di Stato e ripartire da lì alla volta del CdS e, solo allora, proseguire con l’iter definitivo.

La norma conosciuta finora prevedeva 10mila agenzie e 5mila corner con base d’asta di 18mila euro per ciascun corner e 32mila euro per ogni agenzia o negozio di gioco.
Previsto un gettito per l’erario da almeno 410 milioni di euro.

Da capire gli effetti del ban della pubblicità sul gioco e come affronteranno il problema le linee guida Agcom per i centri di betting sul territorio in attesa proprio per metà/fine mese.

1

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *