Scommesse: controlli in agenzie su tutto il territorio nazionale, accertate diverse infrazioni

scommesse-tagliandoIn corso in queste ore in tutta Italia controlli condotti da Gdf, Polizia e Carabinieri

in centri scommesse autorizzati e non.

L’azione delle forze dell’ordine è supportata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Analoghe operazioni hanno avuto luogo anche lo scorso 12 e 13 dicembre, seguendo le indicazioni del Comitato di Vigilanza per la repressione del gioco illegale.

Sarebbero molte le infrazioni già rilevate dalle forze dell’ordine, soprattutto in tema di mancanza dei requisiti di legge per operare da parte dei ctd e la presenza di totem. I controlli, che hanno comunque riguardato anche altri esercizi oltre alle agenzie di scommesse, fanno parte del piano messo a punto dal Comitato di Alta Vigilanza per la repressione del gioco illegale e per la sicurezza del gioco e la tutela dei minori, istituito dal decreto legge 78/2009.

Del Comitato, presieduto dal direttore dell’Adm, fanno parte rappresentanti di vertice della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Il Comitato ha definito le linee di indirizzo strategiche per i controlli interforze da realizzare nel corso del 2016. Le azioni pianificate si sono concentrate sugli obiettivi di tutela dei minori (sono stati oltre 10 mila esercizi pubblici controllati che offrono gioco) e di contrasto alla raccolta di scommesse su rete fisica in assenza di titolo autorizzatorio (cosiddetti ctd). Particolare attenzione è stata riservata alle attività di offerta di giochi per il tramite di qualunque tipologia di apparecchi, situati in esercizi pubblici, idonei a consentire la connessione telematica al web (i cosiddetti Totem).

Fonte: Jamma